Calcutta

La pioggia scende fredda e su di te
Pesaro è una donna intelligente
Forse è vero ti eri fatta trasparente
Ma non ci cascherai mai
E non mi importa se non mi ami più
E non mi importa se non mi vuoi bene
Dovrò soltanto reimparare a camminare
Dovrò soltanto reimparare a camminare
Se non ci sei tu, uh
Raggiungermi è un orgasmo da provare
Ricordami le olive sono buone
Mi prenderò un gelato con il tuo sapore
Ti spaccherò la faccia se non mi dai il cuore
Ma non mi importa se non mi ami più
E non mi importa se non mi vuoi bene
Dovrò soltanto reimparare a camminare
Dovrò soltanto reimparare a camminare
Se non ci sei tu, uh
E allora dimmi che cosa mi manchi a fare
Ti prego dimmi che cosa mi manchi a fare
Tanto mi mancheresti lo stesso, che cosa mi manchi a fare
Ti prego dimmi
Ma io ti dichiaro dentro una TV
Che io da te non ho voluto amore
Volevo solo scomparire in un abbraccio
Volevo solo scomparire in un abbraccio
Confondermi con, con, con, con
E non mi importa se non mi ami più
E non mi importa se non mi vuoi bene
Dovrò soltanto reimparare a camminare
Dovrò soltanto reimparare a camminare
Se non ci sei tu.

Annunci

La bella addormentata nel bosco

So chi sei
Vicino al mio cuor ogni or sei tu
So chi sei
Di tutti i miei sogni
Il dolce oggetto sei tu
Anche se nei sogni è tutta illusione
E nulla più
Il mio cuore sa
Che nella realtà
Da me tu verrai
E che mi amerai
Ancor di più
(Laa)
Il mio cuore sa
Che nella realtà
Da me tu verrai
E che mi amerai ancor di più
So chi sei
Vicino al mio cuor ognor sei tu
So chi sei
Di tutti i miei sogni
Il dolce oggetto sei tu
Anche se nei sogni è tutta illusione
e nulla più
Il mio cuore sa
che nella realtà
Da me tu verrai
E che mi amerai
Ancor di più

Scintille, Gazzelle

Ti ricordi di me?
Abbiamo fatto scintille
Io mi ricordo e lo sai
Pensavo fosse amore
Invece erano guai

Ma in fin dei conti sto bene
Puoi dormire tranquilla
Che Non mi taglio le vene
Che non parto per l’India
Anche se ho gli occhi perduti
In mezzo alla giungla
Con gli alberi neri
E il cielo che urla
E puoi dormire serena
Puoi dormire da Giulia
Quella tua amica iena
Che non beve mai nulla
Puoi dormire con Fede
Se è così che ti piglia
Io dormirò ancora
Nel fondo di una bottiglia

Momenti in cui vorrei
Non morire mai
Momenti che, lo sai
Fermano il tempo
Momenti che non basta neanche un momento
Per vivere

Come fossimo ancora in due
Anche se siamo lontani, divisi in due
È come fossimo ancora qui
La tua bocca che sbadiglia
Sul letto una tua ciglia
Ma io dormirò ancora
Nel fondo di una bottiglia
Nel fondo di una bottiglia

Momenti in cui vorrei
Non morire mai
Momenti che lo sai
Fermano il tempo
Momenti che non basta neanche un momento
Per vivere

In fin dei conti sto bene
In fin dei conti sto bene
In fin dei conti sto bene
In fin dei conti sto bene
In fin dei conti sto

Sopra – Gazzelle

In fondo con le mani potevi farci un sacco di cose, un sacco di cose
Il mio numero da chiamare, portare fuori il cane, ordinare da mangiare

E adesso te ne vai lontano
Mi saluti con la mano
Sì, con la mano, ma di un altro
E adesso te ne vai lontano
Poi ti giri piano piano
Sì, con lo sguardo, ma di un altro

E in fondo sotto sotto sotto sto bene
Sotto sotto sotto sto bene
E in fondo sotto sotto sotto stai bene
Sotto sotto sotto stai bene
Pure te

E poi, e poi, e poi
Ci ritroveremo ancora
E poi, e poi, e poi
Come quando mi stai sopra

Sotto sotto sotto sto bene
Sotto sotto sotto sto bene
E in fondo sotto sotto sotto stai bene
Sotto sotto sotto stai bene
Pure te

In fondo con le mani potevi farci un sacco di cose, un sacco di cose
E glielo dici tu che questa notte non mi drogo
E che sto male anche da solo, che da solo non mi trovo
E che cammino avanti e indietro sotto casa tua da ore
Che tuo padre ha rotto il cazzo di guardarmi male

E poi, e poi, e poi
Ci ritroveremo ancora
E poi, e poi, e poi
Come quando mi stai sopra

Sotto sotto sotto sto bene
Sotto sotto sotto sto bene
E in fondo sotto sotto sotto stai bene
Sotto sotto sotto stai bene
Pure te

E poi, e poi, e poi
Ci ritroveremo ancora
E poi, e poi, e poi
Come quando mi stai sopra

Punk, Gazzelle

Tu sapevi un po’ di punk
Di torta al cioccolato
Di fiore calpestato
A mezzanotte e mezzo
Il locale s’è svuotato
Un bacio congelato
Sapeva di Milano
Io sapevo un po’ di tour
Di maledetto me
Del tempo che ho sprecato
E infondo dimmi
“Ehi ma quante cose brutte che devi aver passato”
Palato nel palato
Ora sembra di capirci
Sembriamo quasi amici
Ora sembra di capirci
Sembriamo buoni amici

Preso male che non c’è
Più nessuno come te
E piangi sul cuscino
Tutte quante le mie lacrime
E bevo come un ragazzino
Quando bevo senza te
Quando faccio schifo
Quando faccio schifo come te

Tu sapevi un po’ di punk
Di fissa coi Nirvana
Di metropolitana
A mezzanotte e mezzo
Un’occhiata dentro casa
Un bacio senza pausa
Sapeva di Long Island
Io sapevo un po’ di tour
Di maledetto me
Del tempo che ho sprecato
E infondo dimmi
“Ehi ma quante cose brutte che devo aver passato”
Palato nel palato
Ora sembra di capirci
Sembriamo buoni amici

Preso male che non c’è
Più nessuno come te
E piangi sul cuscino
Tutte quante le mie lacrime
E bevo come un ragazzino
Quando bevo senza te
Quando faccio schifo
Quando faccio schifo come te

Preso male che non c’è
Più nessuno come te
(Quando faccio schifo)
(Quando faccio schifo come te)
E bevo come un ragazzino
Quando bevo senza te
(Quando faccio schifo)
(Quando faccio schifo come te)

Quando faccio schifo come te